USA LE ARMI CHE HAI

Siamo lieti di essere qui ancora questa volta per dialogare con te ed il tuo Essere.

Le tue domande sono pertinenti, saremo chiarificatori per liberare quei pensieri e congetture che in molti di voi avete sedimentato.


Cari Figli, avete necessità di maggiore conforto e questo Noi lo sappiamo, ma dovete credere che ciò che state percorrendo è poco in confronto ad altre vostre esistenze.

Abbiate pazienza delle vostre “vite” e maggiore pazienza di voi, abbiate rispetto dei vostri tempi, dei vostri limiti e non indugiate in azioni che sapete farvi del bene.


Ciò che più ci perplime è questo vostro non rispettarvi, diremo, continuamente, senza rendervene conto.

Siete talmente abituati a soffrire da non sapere di soffrire.

Siete talmente amati da non sapere di esserlo.

Siete talmente stanchi da sopravvivere alla vostra vita.


PERCHE’ QUESTA SPECIE DI PERSECUZIONE ALL’UMANITA’, COSA SI STA COMPIENDO TRA IL BENE ED IL MALE?


Cara figlia,

agitarsi non conta e non conviene ma è giusto che tu esponga come meglio credi o crediate proprio come ogni creatura fa e le è consentito.


Dovete imparare a consolidare le vostre difese, le vostre armi sono embrionali ma già molto efficaci.

Sappiate che esistono e solo per questo è vostro compito di metterle alla prova.

Le vostre armi sono splendide, sono come le lame di fuoco che vi descrivono nei dipinti, non abbiatene paura, non lasciatevi cadere addosso, inutili anatemi lanciati dalla superstizione, perché questi sono tranelli per disabilitare ciò che realmente siete.

Non pensate più che la forza sia in ”loro” (negli altri), avete un grande dono Umanità Sacra che è l’empatia. Tutti indistintamente la avete ed è questo il vostro radar, il vostro monitor di Presenza.

Voi avete la conoscenza, la mimesi dell’altro.

Quale arma migliore?

Ciò che oggi vedete, sentite, provate, per cui soffrite e vi sentite perduti, schiacciati e duqnue predati, non siete voi o meglio non siete voi nelle vostre alte e totalitarie capacità.


(Consiglio) Mettete un’allarme di rivelazione, quando ciò vi accade, quando vi attanaglia la pelle e il sentimento. Vi dirà chi o cosa non seguire e a chi non identificarsi.


(segui la tua empatia: mi piace SI/NO, è nel Vero non è nel vero - ci sono diverse pratiche per allenare l’ascolto una delle mie meditazioni per allertare anche la parte sub e inconscio prova:

https://youtu.be/zB86_7fZ7wk)


Ricorda, non cadere nella provocazione di identificarti in ciò che accade o che è intorno a te o al tuo gruppo di appartenenza umana.


Il gruppo o branco è utile per essere condizionato con gli arnesi sensibili per quel gruppo.


Per cui non identificarti in niente e nessuno nemmeno in Noi, stai in Te perchè è questo che stiamo comunicando.


Figlia cara, figli cari lasciate andare le briglie delle abitudini, delle revisioni, degli aggiornamenti tornate solo ed unicamente alla vostra innata origine, state nella “grettezza” del vs Essere che tutto Sa e tutto Vede e per questo è necessario abbandonare le diverse e molte identità che avete preso su di voi e sul vostro volto interiore. (Io interiore).


Potete comprendere a cosa serve stare in gruppo o essere messi in un branco, esso è facilmente conducibile secondo una unica volontà, può quindi essere facilmente condizionato.


Ciò che conta non è dove siete ma in che modo ci state, è la vs preziosa Presenza.


La corrente del gruppo vi trainerà ma voi non siete la corrente Non siete il gruppo,

Sì Cristina, persone sensibili, che di giorno in giorno costruiscono, compattano la loro fede e donano la loro devozione, questa è la spada di fuoco. (l’arma)


Potete dunque dire: io ho fatto questo, lo metto nelle Tue Mani, occupati tu del resto.

E questo sarà fatto.

Sarà compiuto e sostenuto dalla tua Volontà priva di macchia, di dubbio o di incertezza.


Le vostre armi sono dentro di voi pronte ed aspettano di essere innescate, non dimenticatelo.

Usate con impegno ciò che avete, usate tutto ciò che avete ricordato, appreso, acquisito, non dimenticate, praticate tutto con il vostro massimo rispetto.

Tutte le armi; magiche, alchemiche, filantropiche a cosa servo dinnanzi ad un continuum oblio dell’anima?

Uscire dall’oblio dell’anima è la scelta più coraggiosa che puoi fare ed è per questo che oggi siamo qui a parlare con te, perché tu lo sai, tutto ciò che ti verrà ricordato lo conosci perché è già dentro di te.


Rispetta questo ricordo e vieni alla Luce, Risvegliati dall’oblio dell’anima e metti in atto i ricordi per la tua ti-evoluzione.


Non avete più bisogno di leggere libri ed ascoltare le parole di altri, è ora di guardarti allo specchio e di utilizzare ciò che sei e che sei stato.


Inizia con la buona fede, affidati, scoprirai di sapere anche di più di ciò che ti stimano facendo intravedere.


Il modo migliore per dimenticare è non praticare ciò che sei.

E’ Tutto.

2019