L’ASCOLTO, STATO DELL’ESSERE

L'ascolto è uno stato profondo del’Essere è Osservazione è dialogo con e verso voi stessi. Occorre una predisposizione costante e continua.

Ciò che diciamo non dovete confonderlo o degenerarlo con il controllo.


Tutte le vostre insite qualità, diverse per natura di appartenenza, quando coscientemente messe in atto per essere esercitate e sviluppate debbono essere osservate ossia condotte in modo da non distorcerle.


Se ad una qualità che esprimete mettete la troppa attenzione essa diverrà inefficace perché non sarete nella pura osservazione ma nel controllo. Questo lo potete vedere dalle attitudine che il vostro corpo assumerà, come una rigidità fisica o una intransigenza di pensiero.


Non amate le improvvisazioni o i cambiamenti?

Bene, ascoltate il vostro stato, il vostro Stato d’Essere, questo garantirà in che modo agite dentro di voi.

Per esempio; La condivisione che vive nel controllo non è condivisione ma un’attitudine mentale, il ragionamento troppo assiduo di eventi della vita non è ascolto ma una attitudine di controllo mentale.

L'Ascolto di cui stiamo parlando è una immissione ed emissione che avviene nell'organo cardiaco.

Le caratteristiche di una persona che è in ascolto sono; morbidezza del corpo, capacità ad adattarsi ai cambiamenti, gioia, ironia e allegrezza nel vivere le sorprese, integrando così tutti gli imprevisti che la vita offre.

L’ascolto mette in moto le due energie, quella maschile e quella femminile, oraria, antioraria, inclusiva, esclusiva, dentro, fuori, meno, più, l'energia meno pulsazione rientrante, energia più pulsazione montante, unendosi queste creano un ponte elettromagnetico capace di attrarre a sé particelle differenti di Luce, sono le particelle Solari che scendono in voi, sulla terra, permeando tutto dentro ed attorno a voi.

E’ in questo modo che l’Energia luminosa discende leggera e non è impattante in voi.

L’Ascolto è un atto di Fede coerente.


Post recenti

Mostra tutti

STAI SU DI TE!